Negli ultimi tre anni Google ha investito 30 miliardi di dollari nel potenziamento della propria infrastruttura e i lavori di espansione non segnano certo una battuta d’arresto per i prossimi anni. Di recente Big G ha ufficializzato l’espansione della propria rete su cinque regioni geografiche e farà costruire tre nuovi cavi sottomarini per collegamenti intercontinentali superveloci e sicuri, capaci di gestire un volume di dati sempre più massiccio.

 
Le prime regioni ad entrare nel network di Google saranno localizzate nei Paesi Bassi e a Montreal già nel primo trimestre del 2018, a seguire verranno aggiunte Los Angeles, Finlandia e Hong Kong. I cavi sottomarini invece verranno attivati nel 2019, questi andranno a coprire distanze notevoli: Curie, un cavo privato che collega il Cile a Los Angeles; Havfrue, un cavo consortile che collega gli Stati Uniti alla Danimarca e all’Irlanda; e il sistema Hong Kong-Guam Cable (HK-G), un cavo di consorzio che interconnette i maggiori hub di comunicazione sottomarini in Asia.

Insieme, questi investimenti migliorano ulteriormente la rete di Google: la più grande del mondo, se pensiamo che da sola fornisce il 25% del traffico Internet mondiale.

 
 
Cosa significa questo per aziende e organizzazioni che hanno attivato servizi Google Cloud per potenziare il proprio business?
Questi nuovi investimenti ampliano la rete cloud esistente. La rete di Google ha oltre 100 punti di presenza e oltre 7.500 nodi edge. Questo investimento significa connettività più veloce e più affidabile per tutti i nostri utenti.
In poche parole, non sarebbe possibile fornire prodotti come Machine Learning Engine, Spanner, BigQuery e altri servizi Google Cloud Platform e G Suite alla qualità del servizio che gli utenti si aspettano senza la rete di Google. I sistemi via cavo offrono velocità, capacità e affidabilità. Google è conosciuta in tutto il mondo e, in Google Cloud, i nostri clienti sono in grado di utilizzare la stessa infrastruttura di rete che alimenta i servizi di Google.

SCOPRI LE STORIE DI SUCCESSO

di chi ha già scelto i servizi GOOGLE CLOUD

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.