Lo sviluppo dirompente delle tecnologie digitali ha determinato un cambiamento radicale nei modelli di business, sia nel settore privato che in quello pubblico, e ha trasformato l’interpretazione efficace della grande mole di dati ora a disposizione di tutte le aziende, nell’elemento  prioritario e davvero sfidante per ottenere un tangibile vantaggio competitivo.

Sono infatti proprio i dati la fonte principale di valore per ogni organizzazione e la possibilità di analizzare e correlare in tempo reale eventi e informazioni è direttamente proporzionale alla capacità di integrare le tecnologie digitali all’interno della catena produttiva.

La sfida per la valorizzazione del patrimonio informativo passa per la capacità di estrarre valore dalla immensa quantità di informazioni provenienti da fonti e sistemi eterogenei elaborando i dati e compiendo analisi predittive sugli scenari futuri. Secondo le previsioni, nel 2020 lo sviluppo dell’Internet of Things porterà a venti miliardi di dispositivi connessi con una mole di dati generati che aumenterà in maniera esponenziale e gli Analytics diventeranno definitivamente determinanti nei processi decisionali di qualsiasi organizzazione.In ogni ambito e in qualsiasi settore è necessario rivedere l’organizzazione e i processi, sempre più integrati tra loro e gestiti in real time per realizzare soluzioni che aggreghino tutta una serie di fonti dati e offrano un unico punto di visione e di accesso.  

La connessione e l’interoperabilità sono i principi da cui partire nell’offrire una piattaforma che consenta innanzitutto di accedere al mondo Cloud, facilitando la condivisione, la collaborazione e lo sviluppo dei servizi abilitanti per la realizzazione del proprio business e creare così un modello di business  platform based attraverso cui gestire, archiviare e proteggere il patrimonio informativo.Noovle ha colto la sfida integrando la dimensione globale della tecnologia e dell’ecosistema di Google Cloud – leader incontrastato nel quadrante magico 2017 di Gartner sia per le IaaS (Infrastructure as a service) che per le CCP (Content Collaboration Platforms), nonché nel Forrester Wave Insights Platform-as-a-Service Q3 2017 – con soluzioni specifiche dedicate alla gestione e alla aggregazione delle informazioni provenienti dai processi aziendali per indirizzare in modo strutturato bisogni e applicazioni all’insegna dell’usabilità.

Ne è nata NEDiX (Noovle Enterprise DX) una piattaforma tecnologica avanzata in grado di accompagnare le imprese nel percorso di digitalizzazione dei processi e nella individuazione di modelli di business fortemente innovativi.

L’obiettivo principale è quello di creare un ecosistema formato da clienti, partner e fornitori che utilizzano le informazioni e i servizi a loro disposizione attraverso l’analisi e l’utilizzo intelligente dei dati che circolano all’interno della piattaforma.

Il nucleo centrale integra modalità avanzate di utilizzo del Cloud con ulteriori tecnologie abilitanti (Internet of Things – IoT e Big Data, AI ed altro…) in un’unica infrastruttura.

I servizi che la piattaforma è in grado di offrire spaziano dalla dematerializzazione di processi e documenti all’analisi di dati georeferenziati su mappa, dal posizionamento digitale in termini di comunicazione a servizi di Business Intelligence fino a garantire soluzioni di sicurezza informatica, manutenzione a distanza e analisi predittive.

Tramite l’utilizzo di NEDiX è possibile gestire e automatizzare l’intero ciclo produttivo tanto della Fabbrica (attraverso l’integrazione verticale di tecnologie e processi) che della Filiera Intelligente (per mezzo dell’integrazione orizzontale end-to-end).

Per saperne di più partecipa alla terza edizione del Convegno Strategie per la Crescita Digitale del Sistema Paese in programma a Roma il prossimo 18 ottobre

Centro Congressi Fontana di Trevi – Roma