Al via oggi la seconda edizione di It’s all Banking&Insurance per parlare delle nuove frontiere dell’innovazione tecnologica e di processo e condividere strategie e tecnologie.

80 speaker si confronteranno su 32 macroargomenti per fare il punto sui nuovi  processi di business destinati a cambiare radicalmente e definitivamente il mondo finanziario grazie alle nuove tecnologie.

Utenti sempre più attenti e informati esigono relazioni continue con la propria banca o la propria assicurazione, che siano a distanza e veloci ma ricche e complete quanto l’esperienza in filiale. Un tale cambio di passo porta con sé la necessità di poter fornire da remoto la corretta consulenza su prodotti sofisticati, le informazioni necessarie fino alla possibilità di firmare digitalmente i documenti e avvalersi di  sistemi biometrici di riconoscimento dell’identità.

Ciò che viene richiesto a Banche e Assicurazioni è la possibilità di fruire di processi smart e servizi di assistenza multi-canale che integrino i diversi punti di contatto digitali (Web, App, eMail, Social e Chat) e offrano un servizio eccellente, trasparente e sicuro ma nel contempo fruibile a costi contenuti.

Multicanalità e Digitalizzazione sono le variabili strategiche a disposizione del settore Finance, sia in quanto leve di razionalizzazione e innovazione dei processi, sia come strumenti per offrire nuovi servizi e alimentare le relazioni con i clienti.

In soccorso di Banche e Assicurazioni, come spiega Paolo Vannuzzi, President & Co-Founder Noovle,  arrivano le  piattaforme tecnologiche basate su sistemi cloud (native o hybrid) e l’Intelligenza Artificiale i cui sistemi consentono di creare ambienti digitali al servizio dell’utente (inteso sia come cliente che come dipendente/agente interno) per adattare l’esperienza di utilizzo  al suo reale fabbisogno.

Sofisticati motori conversazionali, sempre più utilizzati in moltissimi ambiti, offrono tante soluzioni per il customer care, dalla semplice ricerca di informazioni ai servizi di home banking. Dai chatbot per offrire agli utenti una esperienza di navigazione ottimizzata e multicanale, alla conversational search per rendere la ricerca intelligente, fino all’Interactive Voice Response per  migliorare la customer experience del contact center e offrire un supporto agli agenti in tempo reale o al Robo4Advisor per supportare gli agenti nella consulenza finanziaria: sono tanti gli ambiti di utilizzo.

Ne è un esempio EMIL.IO la soluzione ideata da Noovle per  le progettualità legate al mondo conversazionale.  Il chatbot combina tre anime: metodologica/conversazionale,  di processo e tecnologica.

L’incrocio dei dati di business con la componente geospaziale consente infine di arricchire in modo significativo informazioni, servizi e funzionalità per portare servizi a valore aggiunto di estremo valore.

Questo vale sia nel mondo bancario che in quello assicurativo, dove è richiesto un approccio multidisciplinare che spazia dalle conoscenze tecniche e giuridiche alla dimestichezza con i criteri di impostazione delle polizze, dalle procedure da seguire per ottenere l’indennizzo dei danni subiti a competenze per evitare rischi di tutti i generi, compresi quelli reputazionali. Grazie alle nuove tecnologie – e in particolare all’Intelligenza Artificiale e al Geospatial – i rilievi, la tracciatura e le operazioni possono essere in buona parte automatizzati ottenendo così una drastica riduzione dei tempi e dei costi di gestione. Applicando un modello simile è possibile arrivare a gestire, nei casi più interessanti, quasi tutto il processo in modo automatizzato utilizzando il know how che in decine di anni di lavoro “ordinario” le macchine hanno appreso per metterlo poi a disposizione come strumento di supporto ed efficientamento del processo.

Noovle, da anni punto di riferimento per i temi dell’innovazione e delle nuove tecnologie, è stata tra le prime realtà italiane ad applicare i modelli di Intelligenza Artificiale ai dati e ai processi aziendali acquisendo esperienza in molteplici settori che vanno dal mondo bancario/assicurativo a quello della sanità, dalla pubblica amministrazione alla manifattura fino all’ambito turistico.

Condividi: